PARCO DEI PELORITANI – L’ARS dice no. Germanà:”Un successo entusiasmante”

Ieri il voto definitivo dell’ARS sulla proposta di Istituzione del discusso Parco dei Peloritani, l’onorevole Germanà, era tra quelli che non vedeva il nuovo ente come quello che avrebbe garantito una maggior tutela del nostro territorio, ma  come commenta lo stesso deputato come un carrozzone politico fine a se stesso.

 

Il commento del  deputato regionale di Alternativa Popolare, Nino Germanà.
È un successo che non esito a definire entusiasmante per me: e lo dico perché in questa battaglia contro l’assurdo e l’affarismo, ho profuso il massimo impegno“, aggiungendo È stata una lotta di buonsenso, quello stesso buonsenso che ha trionfato grazie alla decisione dei miei colleghi, che ringrazio, i quali hanno scelto di unirsi trasversalmente e scevri da condizionamenti e simboli, a questa battaglia, dando una risposta altisonante e netta a chi propugnava la nascita dell’ennesimo carrozzone politico fine a se stesso.”
Germanà ha anche detto ovviamente ironicamente: Mi spiace si siano scompaginati i piani di chi già si sfregava le mani pensando a questa realtà come ad un nuovo potenziale bacino di voti facili. La verità è che ne il territorio nè la comunità avrebbero tratto alcun beneficio dall’istituzione del nuovo Parco. E il nostro dovere è garantire la tutela e non lo sperpero di denaro pubblico senza un tangibile riscontro positivo. Basta guardare ai parchi e le aree protette già esistenti per comprendere quanto ho sempre sostenuto. Puntiamo a prenderci cura seriamente dell’esistente, spesso in stato di semi abbandono e incuria”.

Invece di pensare a nuovi enti – proseguendo ha affermato il parlamentare – trovo vergognoso inoltre si faccia leva sulla psicosi degli incendi per argomentare proposte come quella discussa oggi: proprio in questi giorni infatti i Parchi nostrani, dal Parco dell’Etna ai Nebrodi alle Madonie sono tizzoni sempre ardenti, a dimostrazione che il loro status di aree protette non rappresenta affatto una garanzia di immunitàSono fiero che oggi non si sia andati contro il nostro territorio e che si sia fatta rispettare in quest’Aula una regolarità dovuta. Ai posteri l’ardua sentenza. Intanto a noi oggi la gioia di un salvataggio in corner del quale vado fiero, consapevole di aver contribuito grandemente a questo risultato“.

Lascia un commento