CSMON-LIFE – Biodiversità e territorio. Un’app per Floresta

Grazie all’Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina,  la collaborazione dell’Università di Trieste ed al prof. Stefano Martellos, sarà personalizzata per Floresta in occasione di Ottobrando Ambiente 2019

un’app che lega il territorio al primo progetto italiano di Citizen Science sulla biodiversità.

CSMON-LIFE (Citizen Science MONitoring) è il primo progetto italiano di citizen science sulla biodiversità, finanziato in Italia dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFE+. L’iniziativa prevede la partecipazione del grande pubblico e si propone di coinvolgere i cittadini nello studio, nella gestione e nella conservazione della biodiversità, creando un’attiva collaborazione tra i cittadini, la comunità scientifica e le istituzioni.

Alla base del progetto ci sono 4 concetti fondamentali, che costituiscono i pilastri della citizen science: 1) coinvolgimento (dei cittadini) – 2) comprensione (delle problematiche legate alla conservazione della natura) – 3) collaborazione (nello sviluppo di soluzioni efficaci, in quanto condivise) – 4) cambiamento (dei nostri comportamenti nei confronti dell’ambiente).

Nell’ambito del progetto, grazie all’utilizzo di moderne e semplici tecnologie, sono stati messi a punto una serie di strumenti per la raccolta dei dati scientifici che potranno essere successivamente utilizzati dal pubblico. E grazie alla  Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus e la collaborazione dell’Università di Trieste ed al prof. Stefano Martellos, sarà personalizzata per Floresta in occasione di Ottobrando Ambiente 2019!

Per consultare il sito del Progetto:http://www.csmon-life.eu

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist