GAETANO SCAFFIDI LALLARO 2 – Queste docce ….

Il consigliere comunale d’opposizione stamani ripulisce in splendida solitudine le docce sull’arenile.E commenta la notizia della denuncia. Lareplica di Nuccio Ricciardello.

“In poco meno di 10 minuti, ha fatto quello che in due mesi non ha fatto l’amministrazione Laccoto: ripulire dalle erbacce le docce posizionate sulla spiaggia di Brolo”. Una carrellata di foto un video a supporto dlela sua azione e così Gaetano Scaffidi stamani irrompe su facebook poche attimi dopo la resa pubblica della denuncia “per danno d’immagine” che la giunta comunale brolese ha deliberato contro le sue esternazioni pubbliche.

Infatti – scrive il consigliere comunale –  questa mattina mi sono recato sulla spiaggia di Brolo e ho provveduto personalmente a rendere più decorose e accessibili 4 docce alla cui base vi erano erbacce di ogni genere. Ritengo che sia veramente indecoroso che, giunti di fatto nel mese di luglio, un’amministrazione non riesca nemmeno a rendere fruibili le docce ai bagnati. Lavoro che, oltretutto, avrebbe necessitato l’impiego di un operaio per meno di 15 minuti. E conclude “Una dimostrazione tangibile e inconfutabile dell’assoluta inadeguatezza di questa amministrazione comunale”.

Sulla denuncia annunciata Gaetano Scaffidi commenta sorridendo “tali azioni non riusciranno, comunque, nell’intento di farmi tacere, continuerò infatti a svolgere il mio compito di consigliere comunale nel rispetto delle leggi e del mio ruolo.!” –  e aggiunge  che seguirà apposito comunicato stampa

La replica sull’affaire delle docce da parte di Nuccio Ricciardello l’assessore al turismo è questa: “Se l’ex vicesindaco guardasse un attimo più avanti del suo naso si sarebbe accorto che a cento metri c’erano trattori ed operai impegnati a ripulire la spiaggia.. a volta le mezze verità sono semplicemente una bugia mal confezionata – e conclude – oggi la Giunta ha determinato un atto esemplare denunciando civilmente che crea danni all’immagine al paese sia sotto ,il profilo sociale che turistico”.

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist