LILIANA SEGRE – Teodoro Lamonica le scrive “Tutti noi avremmo dovuto essere la sua scorta!”

Il sindacalista gioiosano dice:”Le manifesto la mia stima e il mio rispetto per tutto il lavoro che lei fa in difesa della vera libertà, del rispetto delle minoranze, e dei più alti valori etici, morali e civili”.

La nota
Carissima Liliana Segre – Senatrice a vita – sono Teodoro Lamonica, sono un uomo impegnato nel sociale, per 43 anni dirigente della CGIL Lombardia e
Sicilia. Sono allibito da quello che sta succedendo in questi giorni e sento forte il bisogno e il dovere di esprimerle la mia solidarietà e la mia vicinanza per le manifestazioni di odio nei suoi confronti.
Lei è una donna che ha vissuto l’orrore delle leggi razziali e delle deportazioni, e non doveva essere costretta, ancora oggi a 89 anni, a subire odio e ad avere una scorta. Tutti noi avremmo dovuto essere la sua scorta! È una vergogna per l’Italia, ed è l’ennesima manifestazione di quanto in basso una società possa cadere.
Le manifesto la mia stima e il mio rispetto per tutto il lavoro che lei fa in difesa della vera libertà, del rispetto delle minoranze, e dei più alti valori etici, morali e civili.
lamonica_foto_a4_221_x_167

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist