NINO MUSCA – Io ci sono!

nino-musca-sinagra

“Stay Hungry. Stay Foolish”. (“Siate affamati. Siate folli”). Usa un’espressione di Steve Jobs… per proporsi a giovani e meno giovani. E a Sinagra la campagna elettorale entra nel vivo.

Il comunicato

steve-jobs

“Stay Hungry. Stay Foolish”. (“Siate affamati. Siate folli”).

Così Steve Jobs – il 12 giugno 2005 –  il suo discorso di auguri ai laureandi di Stanford.


Tali parole, rilanciate dal Guru della Apple e divenute un mantra per tanti, spesso sono state usate da me stesso per incoraggiare i tanti giovani che quotidianamente, per ragioni di lavoro o di servizio, ho il privilegio di incontrare, nonché la grande responsabilità di formare.

I fatti dei giorni scorsi, segnati da decine di essi che, a Sinagra, decidono di sottoscrivere il Documento ormai noto, con cui propongono la candidatura a Sindaco “del Prof. Nino Musca” (già… per loro sono il Prof., riconoscendomi il ruolo di educatore, anche se per tantissimi altri sono l’Ingegnere, per la professione esercitata da anni…) non può – e dopo ponderata riflessione – non deve lasciarmi indifferente.

Gli incoraggiamenti e le attestazioni di stima e di fiducia, giuntemi da vicino e da lontanoa seguito del clamore suscitato da quei Giovani, mi inducono

– nonostante il momento delicatissimo della mia vita – a sostenere il Progetto la cui base sia “una fiducia che deve ripartire dai giovani, che possono essere e sono il presente della società, giovani che non siano un numero, una manodopera ma teste pensanti, sognatori ma non utopisti”.

Con questi sentimenti, ho deciso – pertanto – di ascoltare i Giovani di Sinagra, insieme a quei “diversamente giovani” che da tempo mi incoraggiano a guidare quelle donne e quegli uomini che vogliano lavorare per la crescita del nostro paese, ognuno con le proprie capacità, le proprie
competenze, tutti accomunati dallo stesso contagioso entusiasmo.

Al fine di mettere in esecuzione il Progetto, sono pronto a collaborare contutti quanti vorranno partecipare –cittadini, forze sociali, politiche ed economiche – condividendo con loro la
responsabilità della guida della nostra comunità, catalizzandone le energie detonate da quel “manipolo” di Giovani sinagresi che ci hanno consapevolmente “messo la faccia” e che vanno tutelati peramplificare l’eco, che già oggi va anche oltre i confini del nostro Comune, dell’esempio della loro libera azione.

Affrontiamo insieme questo importante impegno, attingendo dall’energia determinata dal legame
con i nostri luoghi e dalla sana follia dei Giovani, in fondo – come sosteneva Oscar Wilde – “per riacquistare la giovinezza basta solo ripeterne le follie…”.

Lascia un commento

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist