NUOVE APERTURE – A Gliaca di Piraino la “Panetteria del Sole” nel segno della tradizione e dell’esperienza

In un momento difficile per l’economia locale la nuova apertura viene vista come segno positivo, del resto proprio il pane, nel suo simbolismo rappresenta la ricompensa del proprio lavoro e fatica. Una bouvette dopo insieme ai prodotti di pasta fresca che diventa punto vendita delle eccellenze gastronomiche nebroidei.

Saperi della tradizioni e sapori dei nebrodi… nel nuovo panificio della famiglia Mollica a Gliaca di Piraino

Il pane è il cibo per eccellenza, essenziale per l’uomo, il più comune e diffuso sin dall’antichità.

Il pane rappresenta la ricompensa del proprio lavoro e fatica (‘ti guadagnerai il pane col sudore della fronte’) ed è anche un alimento sacro e spirituale, fortemente legato alla religione, non solo a quella cristiana e ai suoi riti.

Così l’apertura di una nuova panetteria, sulla via del Sole a Gliaca di Piraino, al tempo del Coronavirus, è vista da tanti come un momento augurale, di positiva, di rinascita.

Ad avviare quest’attività e la famiglia Mollica, che da sempre ha maturato la sua esperienza tra farine e lievito. Ha un’esperienza trentennale nel campo dei prodotti di panificazione, costrunendo anche una rinomata nomea nel campo del “fare biscotti”, quelli della tradizione, e della pasta fresca.

Certo ha avuto il coraggio, in questo momento storico così difficile, di iniziare una nuova attività, ma l’ottimismo non manca come anche la certezza che i clienti premieranno la qualità dei loro prodotti.

La “Panetteria del Sole”,  in Via del Sole, 63, a  Gliaca di Piraino è stata inaugurata ieri, 13 Maggio 2020.

“Il pane è simbolo di unione, di coesione e uniti si vince, uniti si superano i momenti difficili ed uniti supereremo anche questo triste periodo”.

Questo è stato il messaggio che lo staff della Panetteria del Sole ha voluto trasmettere e che sia di  impulso alla collettività per ripartire.

I nuovi locali, in perfetto stile da restrizione da coronavirus, sono stati  benedetti da Padre Antonio Mancuso e da Padre Francesco Camuti che hanno, visto la simbolica coincidenza che la giornata nel calendario canonico era quella dedicata alla Madonna di Fatima, voluto porre la nuova attività sotto il manto protettivo  della Madonna. Al taglio del nastro anche due sindaci, quello di Piraino,  Maurizio Ruggeri e quello di Floresta ASntonino Cappadona.

Tra le diverse specialità di pane e pasta fresca, anche panini e brioches. Il  pane caldo si trova in diverse fasce orarie. Da gustare il “pane cunsatu” alla siciliana, la pizza e la focaccia messinese. C’è anche la bouvette dei sapori nebroidei, con provole, caciotte, formaggi e salumi.

Info: 0941 1831708

inserzione promozionale

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist