CAPO D’ORLANDO – Chiesta l’istituzione di un tavolo di confronto permanente per promuovere le agevolazioni ai ceti produttivi

Chiesta l’istituzione di un tavolo di confronto permanente per promuovere le agevolazioni ai Ceti Produttivi, la Riduzione della Burocrazia e il Rinvio delle Tasse.

Grande attesa per la pubblicazione del “Decreto Liquidità” della Presidenza del Consiglio dei Ministri che tra le novità dovrebbe prevedere il rinvio delle tasse comunali ( Imu, Tari , etc…) e una riduzione degli acconti delle tasse di giugno e luglio nonche’ degli articolati interventi per fornire “Liquidita’ ” e “Garanzie dello Stato” ad imprenditori e liberi professionisti. Su tutte le misure svetta la possibilità di fissare a 6 anni la restituzione dei prestiti e le semplificazioni burocratiche per una rapida erogazione del denaro, con la valutazione antimafia anche successivamente al rilascio del prestito.

In quest’ottima s’inserisce la richiesta dell’istituzione di un Tavolo di Confronto Permanente per affrontare la crisi economica conseguente al Coronavirus da parte della Commissione Consiliare “Sanità, Politiche Sociali, Commercio e Turismo”, presieduta da Felice Scafidi e partecipata da Sandro Gazia, Linda Liotta e Renato Mangano, unitamente ai consiglieri Alessio Micale e Angiolella Bottaro della lista “Valore Pubblico”. Tutto ciò, nell’ambito delle proprie competenze coerentemente a quanto già discusso e deliberato nella seduta del 10 marzo scorso, nel corso della quale oltre alle “10 Proposte per il Comune” era stato proposto all’Amministrazione Ingrilli, anche l’Istituzione di un “Tavolo di Confronto Permanente” con i rappresentanti dei Commercianti, degli Artigiani e dei Consumatori per richiedere al governo nazionale e regionale misure straordinarie. In particolare nel richiamato decalogo condiviso dal capogruppo Fardella, erano state attenzionate , anche, delle agevolazioni per i cittadini relativamente ai tributi locali:
1) la riduzione del 30% dell’IMU ai proprietari degli immobili concessi in locazione alle attività economiche (commerciali, artigianali e professionali), a seguito del congelamento del pagamento dell’affitto dei mesi di marzo-aprile, spalmandoli nei canoni delle successive dodici mensilità, o fino alla scadenza se il contratto dovesse scadere prima e
2) la riduzione della TARI nella misura del 50% per le attività economiche che, in considerazione dell’attuale situazione, mantengano i livelli occupazionali. Pertanto, preso atto che l’Amministrazione Ingrilli’ ha già recepito la proposta della Commissione d’insediare “l’Unità di Crisi” con la partecipazione di tutti i consiglieri comunali e della responsabile dei Servizi Sociali, che con la tecnologia Skype si relazionano quotidianamente, nei prossimi giorni sara’ rinnovata la richiesta per l’attivazione del “Tavolo di Confronto Permanente”, tra Istituzioni ed imprenditori, commercianti e artigiani, avvalendosi del medesimo sistema informatico, per riscontrare tempestivamente le legittime richieste dei ceti produttivi

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist