NUOVI AUTORI – Josh Gullotta ed il suo “Ritorno a Joshlandia”

Josh Gullotta, brolese d’adozione, pubblica “Ritorno a Joshlandia”  la sua  seconda collana di poesie e racconti.

Questa raccolta è il seguito di quanto pubblicato nel marzo 2011, quando esordì con la sua prima pubblicazione cartacea, dal titolo Viaggio a Joshlandia (tra realtà e fantasia) edito dal Gruppo Albatros il Filo di Roma e affidato per la distribuzione alla Mursia S.p.A.

Giuseppe Gullotta nasce a Gaggi, nel cuore della Valle dell’Alcantara, e già da piccolo manifesta la sua passione per la scrittura e la lettura, riempiendo quaderni e fogli di carta. A 8 anni compone un piccolo libriccino, appena 30 pagine, zeppo di racconti fantasiosi inediti, rilegato con della carta adesiva. Il tutto per farne  don alla sorella più piccola, con l’arrivo delle vacanze estive.

 Nel 1990 decide di comprare la sua prima macchina da scrivere usata, una Olivetti lettera 45, ma tarda a pubblicare e far conoscere i suoi scritti, se non alla cerchia ristretta di amici, per l’innata riservatezza.

Poi, supportato dallo stimolo e dall’incentivo a rendere pubblici i suoi scritti, decide di dar il tutto alla stampa e nel  2007 esordisce con uno scritto “Spigolando e Curiosando – forse non tutti sanno che accadde a Brolo”. L’opera pubblicato su IBS.it in versione ebook, è frutto di una minuziosa ricerca presso gli archivi del Comune di Brolo, dove l’autore vive e  risiede e ampliata, successivamente, con delle  meticolose ricerche presso l’archivio generale Provinciale di Messina. 

Fruttuosa l’esperienza fatta nelle redazioni di alcuni giornali locali, quindi perfeziona la conoscenza in quetso mondo iscrivendosi al Corso Professionale Biennale di giornalismo, promosso dall’Associazione “L’Elefantino” con sede a Catania. Gullotta ottiene l’iscrizione al “Club degli Autori”  che ha sede a Melegnano e tramite questo sodalizio partecipa a vari concorsi di poesia, racconti e narrativa nazionali e internazionali, e viene inserito d’ufficio nell’Antologia degli Scrittori e Poeti contemporanei affermati ed esordienti.

 Nel Marzo 2011 fa l’esordio con la sua prima pubblicazione cartacea, dal titolo Viaggio a Joshlandia (tra realtà e fantasia) edito dal Gruppo Albatros il Filo di Roma. La distribuzione è affidata alla Mursia S.p.A. e quindi ora pubblica “Ritorno a Joshlandia” è la seconda collana di poesie e racconti.

 SINOSSI    

“Ritorno a Joshlandia”, vuole dare continuità ad una raccolta di poesie e brevi racconti edita nel Marzo 2011 dal Gruppo Albatros

il Filo di Roma. 

 L’autore desidera accompagnare il lettore in questa seconda avventura nel Regno di Joshlandia.  E’ un richiamo alle armi, dove non si ci limita solo ad osservare, ma piuttosto si partecipa attivamente a questa danza piena si suoni ritmati, chiamata vita. Una vita vissuta come sempre in “trincea”, dove il protagonista non ha alcuna paura nell’esporsi sempre in prima persona, senza  delegare mai nessun altro.

 Una vita, molte volte scandita da tutta la rabbia da esternare, per tentare di indirizzare le acque del fiume tortuoso in una direzione opposta. 

Una vita vissuta alla Robin Hood, accanto a chi ha bisogno anche solo di un consiglio, per evitare di vivere all’ombra di tutto, ai margini della società, dove anche la banalità può diventare un sogno!  

 Tentare di dare una voce ed un abbraccio fisico o morale al grido disperato di dolore, che la società attuale, troppo presa da emozioni sterili dove mette rigorosamente al primo posto gli altri interessi personali, omette di ascoltare chi è costretto a vivere ai piani inferiori, in quanto spesse volte, ritenuto quasi un peso sociale, ed in ogni caso, qualcuno da cui non potrai mai aspettarti alcun tornaconto. 

 Il Regno di Joshlandia, imprime il sigillo di una sana ribellione, contro i perpetrati soprusi di una società sempre in vendita, distorta e malata, la quale, vorrebbe dare a tutti i costi, ad ognuno, un’ etichetta da cucire sul collo con un prezzo sopra.

“Ritorno a Joshlandia” vuole essere il continuo di quel che è stato, l’andare sempre controcorrente, evitando meticolosamente di seguire la “massa”. Non dismette l’abito sobrio del futuro, del nuovo che avanza, avendo avuto cura in passato di avere riposto nel proprio bagaglio, maggiore esperienza e maturità.

Una seconda collana dove cercare d’infilzare con saggezza le perle, una ad una, sperando di fare cosa gradita al pubblico attento.

 Josh Gullotta

 

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist