CAPO D’ORLANDO – L’assessore regionale Marco Falcone in visita a Capo d’Orlando Marina

Il caldo di ieri, 19 luglio, non ha arrestato la visita dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone ad alcune strutture eccellenti della nostra provincia.

 

Non poteva mancare dunque il sopralluogo nel porto turistico di Capo d’Orlando, oramai gioiello indiscusso e vanto per il territorio, accompagnato dal Dirigente Generale del Dipartimento infrastrutture, mobilità e trasporti Dott. Fulvio Bellomo e dal Dirigente del Servizio 8 “Infrastrutture marittime e portuali” Arch. Carmelo Ricciardo.

Ad accoglierlo, oltre al Sindaco del Comune di Capo d’Orlando e ai rappresentanti della giunta e del consiglio comunale, numerosi sindaci del comprensorio e rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine territoriali. L’on. Assessore Bernadette Grasso ha inviato i propri saluti, in quanto assente per impegni istituzionali.
Presenti anche il comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, tenente di vascello Michele Rossano, e il neo comandante dell’Ufficio locale marittimo, primo maresciallo Fabio Sarni.

L’Assessore, che ha portato i saluti del Presidente della Regione e dell’intera giunta regionale, ha potuto ammirare da vicino l’ampiezza del porto e l’eleganza delle costruzioni a supporto lungo le banchine, fino alle terrazze dello Yacht Club al primo piano, con la suggestiva vista sul sito archeologico recuperato “Cave Mercadante”.

Grande è stata la meraviglia espressa dall’Assessore on. Falcone nel vedere un’opera che ha visto la luce dopo così tanti anni di “gestazione” e resa operativo grazie alla caparbietà di imprenditori locali che hanno creduto nella sinergia pubblico-privata. Ora è tempo di migliorare i collegamenti per garantire l’accessibilità al porto turistico, sotto tutti i punti di vista. E’ questo l’impegno che il governo porterà avanti innanzitutto con la programmazione a breve di un tavolo tecnico a sostegno dello sviluppo portuale e che si dovrà tradurre in collegamenti con le isole minori tramite i vettori marittimi autorizzati, il miglioramento delle arterie viarie di connessione all’autostrada A20, per il tramite dei caselli di Rocca di Capri Leone e di Brolo, i collegamenti dei pullman interurbani tra i vari centri cittadini, il rafforzamento della linea ferroviaria Palermo-Messina, incrementando le fermate di Capo d’Orlando e i collegamenti con gli aeroporti di Messina e Palermo.

Ti preghiamo di disattivare AdBlock o aggiungere il sito in whitelist